Quote

QUOTA D’ISCRIZIONE ANNO 2020.

Il Consiglio  Direttivo, nella seduta  del 30 ottobre 2019,  ha  deliberato di mantenere la quota di iscrizione all’Ordine per l’anno 2020 a €  220,00.

NEOISCRITTI 2020:  hanno diritto alla seguente riduzione:

1° anno di iscrizione: quota a € 150,00.

Dal 2° anno in poi si pagherà la quota intera pari a € 220,00.

NEO MAMME 2020: usufruiscono dell’esenzione dal pagamento della quota d’iscrizione per un anno, corrispondente all’anno di nascita del figlio/a, presentando domanda a mezzo mail, con MODULO ESENZIONE compilato ed allegando regolare certificato di nascita.

MODALITA’ DI PAGAMENTO: bollettini MAV emessi dalla Banca di Piacenza, spediti a mezzo postale e che perverranno nel mese di aprile 2020.

Il versamento potrà essere effettuato presso tutti gli sportelli bancari del territorio nazionale, senza addebito di commissioni, mediante la presentazione obbligatoria del bollettino, oppure con “internet banking” provvisto della funzione “pagamento MAV”. I costi dell’attivazione dei MAV sono a carico dell’Ordine.

SCADENZE, IMPORTI E MORE:

La scadenza  per il saldo della  quota d’iscrizione  2020 è fissata  al 30 giugno 2020.

Per l’anno 2020 il Consiglio Direttivo ha deliberato di modificare le more per ritardato pagamento, così ripartite:

  • dal 1 luglio al 31 agosto 2020 la quota sarà gravata di una mora di € 40,00, pertanto l’importo sarà di € 260,00
  • dal 1 settembre  al  15  ottobre 2020  la  mora  applicata  sarà  pari  a  € 110,00, pertanto l’importo sarà di € 330,00.

Si specifica che i versamenti delle quote, dopo il termine del 30 giugno 2020, cioè dal 1 luglio 2020, dovranno essere effettuati esclusivamente tramite bonifico bancario, con costo a carico dell’iscritto, da accreditare sul c/c intestato all’Ordine degli Architetti P.P.C. della Provincia di Piacenza, presso la Banca di Piacenza, sede Centrale, IBAN: IT31R 05156 12600 CC0000029191.

SANZIONI:  

Il mancato versamento entro il 15 ottobre 2020 comporterà la trasmissione dell’inadempienza al Consiglio di Disciplina dell’Ordine e l’avvio della procedura di sospensione a tempo indeterminato per morosità, ex art. 50 del R.D. 29 ottobre 1925 n. 2537, fino alla regolarizzazione del dovuto.